"20 anni insieme" il nuovo Bilancio Sociale 2021 di Fondazione Mediolanum

È disponibile nella sezione documenti del sito il nuovo Bilancio Sociale di Fondazione Mediolanum dove potete scoprire i progetti, le storie e i protagonisti del 2021.

Il 2021, un anno che ha portato nuove sfide nel mondo: dalle soluzioni per il contenimento dell’epidemia da coronavirus al trovare risposte al conseguente impatto sociale ed economico.

A pagarne il prezzo più alto sono stati coloro che versavano in condizioni di fragilità finanziaria già prima della pandemia. Si è aggiunta poi l’inflazione: cibo e bollette hanno pesato di più nel bilancio famigliare e la povertà assoluta in Italia è arrivata ai suoi massimi storici, interessando circa 5 milioni di persone.

E allora ci siamo chiesti: noi di Fondazione Mediolanum quale contributo possiamo dare?

Per tutto il 2021 abbiamo scelto di concentrare la maggior parte delle attività di raccolta fondi per dare una risposta concreta alle richieste che arrivavano dai contesti più vulnerabili, garantendo sostegno alimentare e assistenza medica con la distribuzione di pacchi viveri e materiale sanitario, supporto didattico per evitare la dispersione scolastica e psicologico, sia per i bambini che per loro famiglie.

Tutto questo grazie al lavoro delle tante associazioni con cui la Fondazione ha deciso di collaborare.

Il percorso di ognuno è fatto da tanti momenti, da tanti incontri con persone e realtà che entrano improvvisamente nella nostra vita. Questo cammino ci ha portati a compiere nel 2021, i nostri primi 20 anni di attività: vent’anni di costante impegno in aiuto all’infanzia più fragile.

Nell’anno in cui la famiglia Mediolanum ha perso il suo Fondatore, mio padre Ennio Doris, che era anche Presidente di Fondazione Mediolanum, celebriamo il più bello dei risultati: la Vita, di chi c’era e continuerà ad esserci, con i suoi valori e i suoi insegnamenti, la visione e la tenacia dell’imprenditore, l’altruismo e la generosità del filantropo.

Uno degli aforismi che amava citare è di non guardare l’albero che cade ma la foresta che cresce. Nelle nostre mani è affidato il talento che il buon Dio ci ha regalato, sta a noi fare in modo che il progetto corale di cui facciamo parte renda il mondo migliore rispetto a come lo abbiamo trovato.

Celebriamo, quindi, la vita degli oltre 145.000 bambini già aiutati, in tutto il mondo, di cui oltre 27.000 solo nel 2021 con interventi in ambito scolastico, assistenziale, sanitario o relativi alla ricerca scientifica. Celebriamo i loro sorrisi, che ci ripagano sempre dei nostri sforzi.

Celebriamo le associazioni con cui riusciamo a realizzare interventi via via più efficaci, intrecciando relazioni sempre più virtuose che hanno contribuito a rendere il 2021 un anno dai grandi risultati sia per quanto riguarda gli aiuti erogati concretamente sia per il numero di progetti sostenuti.

Celebriamo i nostri volontari, che sono speciali non solo perché donano il loro tempo per aiutare bambini che forse non incontreranno mai ma anche perché lo fanno con la cosa più preziosa che hanno: il cuore.

Celebriamo i nostri donatori, tutti, che ci hanno permesso di realizzare una raccolta fondi senza precedenti: senza di loro non potremmo fare nulla per aiutare i più deboli.

Celebriamo e guardiamo sempre avanti: il nostro desiderio, la nostra responsabilità è di avere sempre più risorse per riuscire ad abbracciare chi si trova in difficoltà e continuare, insieme con impegno, a dare il nostro contributo per un futuro migliore ai bambini di oggi che saranno gli adulti liberi di domani.

Annalisa Sara Doris
Presidente Esecutivo Fondazione Mediolanum
Condividi l'iniziativa