Un Sentiero di Sorrisi

Sorrisi nel Mondo Onlus | Fiori sul Sentiero Onlus

PICCOLO FRATELLO
  • Scuola
  • Sanita
  • Assistenza
  • Ricerca
  • Diritti
bambini aiutati 300
  • Finanziato
  • In corso
  • Realizzato
50.000€ Contributo della Fondazione

Obiettivo. Costruzione di un complesso scolastico di scuola primaria e pre-scuola composto da otto aule, direzione e servizi igienici per ospitare 800 bambini

Il Mozambico è  uno dei paesi più poveri al mondo: il basso livello di  produttività delle zone rurali, la mancanza di infrastrutture e il  lungo  periodo  di  guerra, d’ indipendenza  e  civile,  hanno  causato  una  drastica diminuzione dell’istruzione scolastica nazionale.

L’aspettativa di vita della popolazione è tra le più  basse del pianeta (circa 51 anni per gli uomini e 53 per le donne) e molti bambini non raggiungono i cinque anni di età.

La maggioranza della popolazione è analfabeta principalmente a causa del  lungo periodo di guerra civile che il Paese ha affrontato; le strutture scolastiche sono poche e fatiscenti,  mal collegate e i bambini devono percorrere chilometri a piedi per raggiungerle. Inoltre la povertà, il lavoro minorile nei campi, l’esistenza di matrimoni precoci sono, spesso, motivo di  abbandono degli studi.

La copertura sanitaria nel Paese è molto bassa, soprattutto nelle aree rurali, l’accesso alle cure è appannaggio di pochi e la diffusione di malattie acute quali la polmonite, la malaria, la tubercolosi, il colera e la diarrea rappresenta la causa maggiore di un alto tasso di mortalità infantile.

La metà dei bambini della nazione soffre di problemi di malnutrizione. Solo il 55% dei parti è assistito (quasi esclusivamente nelle zone urbane) e questa mancanza di assistenza rappresenta una delle principali cause di morte per parto.


OBIETTIVI DEL PROGETTO


Il traguardo da raggiungere è contribuire a un reale miglioramento delle condizioni di vita della comunità attraverso l’istruzione,  l’educazione e la salute: la finalità del progetto è quella di intervenire nel settore socio-educativo e in quello sanitari, considerando la quasi completa assenza di strutture mediche nel territorio individuato, si ritiene estremamente necessario offrire un luogo dove effettuare assistenza sanitaria a supporto del piccolo ospedale rurale di Ulóngwè, unica struttura presente nel territorio con solo 15 posti letto.


Il complesso medico progettato dovrà dare assistenza continua con personale del luogo e personale medico volontario, che si alternerà in base alle disponibilità.


Nel settore socio-educativo, preso atto della scarsità di strutture educative nell’area di intervento, miriamo, attraverso la costruzione di una scuola primaria e pre-scuola, a garantire il diritto all’istruzione dei bambini del territorio nonché ad utilizzare lo sport e l’attività sportiva come strumento di educazione al benessere della persona.


RISULTATI ATTESI


Il progetto prevede un impatto territoriale tangibile ed esteso. Il complesso scolastico e sanitario servirà un bacino di utenza molto vasto, visto che il territorio presenta una grave carenza di strutture scolastiche e sanitarie. La scuola (primaria e pre-scuola) composta da un totale di otto aule potrà accogliere circa 300 bambini. L’ospedale servirà circa 3000 persone dei villaggi limitrofi al villaggio di Matewere. In ultimo, le attività di educazione attraverso lo sport previste dal progetto potranno coinvolgere tutti i bambini e gli adolescenti delle numerose comunità vicine all’area di intervento.


COLLABORAZIONI


Il progetto nasce dalla collaborazione tra Sorrisi nel Mondo Onlus e Fiori sul Sentiero Onlus,  a seguito di un sopralluogo di fattibilità sul territorio effettuato nel 2012. In questo stesso anno le associazioni hanno ricevuto dal governo locale 5 ettari di terreno da utilizzare per finalità sociali.


I lavori di costruzione sono iniziati nel 2013 con l’obiettivo di realizzare un piccolo dispensario medico e, in corso d’opera, vista l’estrema necessità nel territorio, il progetto è stato esteso con la costruzione di una scuola materna composta da due aule grazie al contributo dell’Associazione Nuotavamo negli anni ’70 promotrice dell’evento 1000×50 World record.


Nel 2015 grazie alla sensibilità della scuola Pistelli di via Monte Zebio-Roma è stato possibile ampliare il piano di lavoro con la costruzione di altre due aule con l’obiettivo futuro di rispondere alle necessità del territorio e alle richieste del governo locale con la realizzazione di un unico complesso scolastico di scuola primaria e pre-scuola.


Il progetto (vedi la planimetria allegata) si compone attualmente delle seguenti aree di intervento:


Sanità: costruzione di un ospedale rurale con ambulatori, maternità con sala parto e degenza, farmacia e servizi ospedalieri, cucina per degenti, alloggi per i medici volontari con refettorio e servizi.

Istruzione: costruzione di un complesso scolastico di scuola primaria e pre-scuola composto da otto aule, direzione e servizi igienici.

Educazione allo sport: realizzazione di un campo di calcio con relativi spogliatoi e attività di scuola calcio con l’obiettivo di sensibilizzare i bambini all’attività sportiva come parte integrante di una educazione al benessere.


Inoltre il piano di lavoro comprende  la costruzione di una casa per la residenza  degli addetti alla sorveglianza e la costruzione di un pozzo artesiano per la captazione e distribuzione dell’acqua.


TEMPI E FASI DI REALIZZAZIONE


I lavori di costruzione sono iniziati nel 2013, la conclusione dei lavori è prevista per il 2018.

I lavori previsti nel corso del 2016 sono:

Sanità: sala degenza per l’ospedale (circa 140 mq) e dotazione delle attrezzature necessarie minime per attivare l’operatività ambulatoriale.

Istruzione: costruzione di ulteriori due aule.

Educazione allo sport: monitoraggio dell’attività della scuola calcio e montaggio delle porte in metallo del campo sportivo.

Inoltre, prevediamo di costruire il pozzo artesiano all’interno del complesso.


I lavori previsti nel corso del biennio 2017-2018:


La fase di ultimazione dell’intero progetto è prevista per il 2018 con il completamento dell’ospedale e della scuola primaria con le seguenti attività:

Sanità: costruzione e organizzazione della farmacia e dei servizi ospedalieri; costruzione della cucina per degenti;

Istruzione: costruzione dell’amministrazione e delle ultime due aule previste per il completamento del progetto;

Educazione allo sport: costruzione degli spogliatoi monitoraggio dell’attività della scuola calcio.


FASE FINALE

Al termine della fase costruttiva le opere realizzate dalle Associazioni promotrici del progetto verranno donate al governo della Repubblica del Mozambico con il quale è stato già avviato un Protocollo di collaborazione.


Le associazioni promotrici continueranno a supportare le strutture attraverso le seguenti azioni:

Sanità: approvvigionamento  di  presidi  sanitari e  medicinali.  Intervento  di  medici  e/o  infermieri  volontari  italiani  con  prestazioni specialistiche e l’instaurazione di un rapporto di collaborazione scientifica.

Istruzione: rifornimento  di  materiale didattico (quaderni/cancelleria  ecc.) e attività di gemellaggio con scuole primarie italiane e con visite di insegnanti volontari sul posto.

Educazione allo sport: fornitura di materiale sportivo (tute/palloni, scarpe ecc.); promozione di scambi di esperienze con tecnici sportivi  italiani e creazione e monitoraggio di un team di istruttori.