Nutrizione e salute in Burkina Faso

Intermed Onlus

PICCOLO FRATELLO
  • Scuola
  • Sanita
  • Assistenza
  • Ricerca
  • Diritti
bambini aiutati 1000
  • Finanziato
  • In corso
  • Realizzato
5.000€ Contributo della Fondazione

Obiettivo. Creazione di un pozzo, di orti con coltivazioni di soia, miglio, arachidi e fagioli. Allevamento di polli e mucche con produzione di latte per i bambini malnutriti. Realizzazione di un laboratorio analisi per la valutazione diagnostica di patologie da malnutrizione.

CONTESTO


Il Burkina Faso è un Paese sub-sahariano molto povero d’acqua e caratterizzato da una malnutrizione acuta. InterMed insieme alle Suore Camilliane hanno attivato diversi progetti volti a ridurre la malnutrizione dei bambini e, grazie allo staff gestionale che si reca periodicamente direttamente sui luoghi, esegue monitoraggi e rendicontazioni puntuali. Esiste inoltre sinergia con gli ambulatori dell’Ospedale di Stato che si occupano di malnutrizione, sensibilizzazione del personale locale, training alle mamme e assistenza nella preparazione dei cibi, potenziamento della agricoltura locale con utilizzo di procedure razionali e moderne per la semina, infine la raccolta e la conservazione dei cibi.


PROGETTO


Il progetto ha come obiettivo quello di creare un pozzo nel terreno del centro malnutriti gestito dalle Suore di San Camillo a Ziniarè. Tale pozzo permetterà di creare coltivazioni di soia, miglio, arachidi e fagioli coi quali costituire una farina arricchita che potrà essere utilizzata per integrare la dieta dei bambini malnutriti ospiti del Centro. A ciò sarà aggiunto un allevamento di polli e mucche che apporteranno ulteriori proteine. Sarà necessario allestire un laboratorio di analisi formando personale locale al fine di eseguire screening ematochimici per valutare lo stato di salute dei bambini malnutriti. L’obiettivo finale è quello di rendere il Centro autosufficiente nella produzione di cibo altamente proteico che verrà utilizzato direttamente per i bambini malnutriti ospiti dello stesso Centro, ove installeremo un laboratorio di analisi per eseguire screening diagnostici sui piccoli pazienti. Infine acquisteremo e installeremo apparecchiature di laboratorio, una macchina per l’ozonoterapia e alcune attrezzature agricole.