Io non voglio andare via!

Ai.Bi. Associazione Amici dei Bambini

PICCOLO FRATELLO
  • Scuola
  • Sanita
  • Assistenza
  • Ricerca
  • Diritti
bambini aiutati 3500
  • Finanziato
  • In corso
  • Realizzato
5.000€ Contributo della Fondazione

Obiettivo. Contribuire all'impegno condotto dagli aiuti umanitari del sistema internazionale a favore della popolazione siriana nella Provincia est di Idlib, tramite la fornitura di beni di prima necessità, con particolare attenzione alla tutela dei gruppi più vulnerabili, i bambini e le donne.

CONTESTO


Amici dei Bambini è un’associazione non governativa costituita dal movimento di famiglie adottive e affidatarie. L’associazione, nata nel 1986, lavora ogni giorno al fianco dei bambini ospiti negli istituti di tutto il mondo per combattere l’emergenza abbandono. Ai.Bi opera in Italia ed è presente in 31 paesi, con sedi operative in Europa dell’Est, Americhe, Africa e Asia. Al fianco di Amici dei Bambini operano altri due Enti, l’Associazione di Fedeli La Pietra Scartata e la Fondazione Ai.Bi., che perseguono con un diverso mandato,  secondo gli stessi principi e valori, la missione di promuovere e realizzare il diritto di essere figlio. Amici dei Bambini aderisce attivamente al Gruppo di Lavoro per la Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza (Gruppo CRC), un network composto da 89 soggetti del Terzo Settore che da tempo si occupano attivamente della promozione e tutela dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Il gruppo CRC verifica il rispetto della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dell’Infanzia da parte dello Stato italiano. L’abbandono minorile è la quarta emergenza umanitaria del XXI secolo, la missione dell’associazione è quindi di dare ad ogni bambino abbandonato una famiglia per garantire il diritto di essere figlio.


PROGETTO


Il progetto, particolarmente innovativo, si propone di creare un forno per dare la possibilità alla popolazione di produrre il pane di ogni giorno senza dipendere da aiuti esterni e generare del reddito. L’iniziativa, inoltre, ha lo scopo di fornire latte in polvere per i bambini le cui mamme hanno perso il proprio latte per via dello stress causato dal conflitto bellico.


L’obiettivo specifico è quello di fornire beni alimentari per la popolazione, attraverso la creazione e mantenimento di centri di distribuzione di latte in polvere per bambini in tre villaggi, e la creazione di un forno a Binnish che possa sostenere anche i bisogni dei villaggi limitrofi.