Insieme per la scolarizzazione in Togo

ASSOCIAZIONE EPSILON ONLUS | WAVES

PICCOLO FRATELLO
  • Scuola
  • Sanita
  • Assistenza
  • Ricerca
  • Diritti
bambini aiutati 400
  • Finanziato
  • In corso
  • Realizzato
20000€ Contributo della Fondazione

Obiettivo. Il progetto prevede la costruzione di tre aule elementari a Kazaboua, l'istruzione per gli orfani di Afagnan e l’educazione nella Pediatria dell'ospedale di Afagnan.

Il Togo è uno dei più piccoli Paesi dell’Africa con i suoi 56.600 Kmq. La maggioranza della popolazione è analfabeta. Il sistema scolastico prevede un ciclo elementare di sei anni, al termine del quale è possibile accedere ai college e successivamente all’Università. Già al livello elementare però lo Stato fatica a sostenere le scuole presenti nei villaggi; spesso i maestri sono volontari o retribuiti grazie ai fondi raccolti tra gli abitanti. Le strutture sono formate da capanne di paglia o da fatiscenti aule in muratura dove, in spazi ridotti, studiano decine di bambini di classi diverse. Il passaggio al college è spesso impedito dai costi per l’iscrizione ai corsi, per l’acquisto del materiale didattico e per l’alloggio nelle città maggiori. È infatti solo in pochi centri che è possibile frequentare i corsi superiori, spesso organizzati da enti religiosi. L’approdo all’Università è ancora più problematico essendo questa presente solo nella capitale o a Karà (città d’origine del Presidente), situata nel centro del Paese.

Dal punto di vista sanitario il Togo presenta gravi carenze soprattutto nei villaggi, ma anche nelle principali città. Malaria, AIDS (SIDA) o “semplici” infezioni sono spesso cause di morte anche fra i più piccoli. Il sistema ospedaliero prevede pochi centri dislocati nelle città che però sono difficilmente raggiungibili dagli abitanti dei villaggi.


EPSILON e WAVES hanno partecipato insieme al bando ufficiale 2016 di Fondazione Mediolanum Onlus “Educare è amare” con l’obiettivo di aiutare concretamente la scolarizzazione nel sud del Togo, area contraddistinta da un tasso di analfabetismo elevato e da strutture scolastiche inadeguate.


IL PROGETTO


Primo intervento: ultimare la costruzione di 3 aule della scuola elementare di Kazaboua

Kazaboua è un villaggio della prefettura di Sotouboua e della parrocchia di Tchébébé, situato sulla pista che va verso il Benin. Ha una popolazione di circa 4.000 abitanti, vi sono 2 scuole elementari statali ed una cattolica, stimata dalla popolazione. La scuola cattolica è stata la prima aperta a Kazaboua nel 1958 dai primi missionari della zona, residenti a Sotouboua. A fine 2016 i due edifici più storici stavano crollando. Il direttore, gli insegnanti e i genitori hanno chiesto aiuto a Epsilon, tramite le suore marianiste con cui collaboriamo da quasi 10 anni in quelle aree, al fine di trovare i fondi per la ricostruzione delle tre aule per i piccoli. Con il contributo di Fondazione Mediolanum Onlus la costruzione è stata ultimata e attualmente la scuola è frequentata da 205 bambini provenienti da famiglie cristiane, mussulmane ed animiste. Tutta la popolazione ha contribuito attivamente ai lavori, al fianco dell’impresa locale di costruzione, estraendo sabbia a ghiaia e offrendo manodopera non qualificata ma preziosa. L’opera di costruzione è durata 4 mesi da gennaio ad aprile 2017.


Secondo intervento: assicurare la scolarità e l’assistenza sanitaria ai bambini orfani di genitori deceduti per AIDS nella Prefettura di Afagnan

“Afagnan Project” opera in ambito sanitario e sociale nei territori dell’Africa occidentale, specialmente in Togo e promuove e realizza numerosi progetti in campo chirurgico, pediatrico, ortopedico ottenendo importanti risultati sia dal punto di vista medico che nella formazione professionale del personale locale. Grande attenzione è anche rivolta al miglioramento delle strutture sanitarie e scolastiche del posto e alla costruzione nei villaggi di pozzi e servizi igienici per contrastare il propagarsi di infezioni spesso mortali. Afagnan Project sostiene la scolarizzazione dei bambini, organizzando ogni anno una raccolta di fondi attraverso cui garantisce l’istruzione a moltissimi di loro. Inoltre, nei villaggi opera con l’associazione Nouvelle Vision, grazie alla quale viene assicurata scolarità e assistenza sanitaria ai bambini orfani di genitori deceduti per AIDS. Grazie al sostegno di Fondazione Mediolanum Onlus è stato acquistato materiale didattico e garantito assistenza sanitaria a circa 75 bambini di età tra 6 e 15 anni per un anno.


Terzo intervento: garantire l’educazione ai bambini ricoverati nel reparto di Pediatria dell’Ospedale di Afagnan


Afagnan, situata in una delle zone più povere del Togo totalmente sguarnita di assistenza medica, conta una popolazione di oltre 100.000 abitanti. L’Ospedale di Afagnan dispone di 269 posti letto, costantemente occupati da malati poveri e spesso in gravi condizioni. Vi sono i reparti di Medicina, Chirurgia, Maternità e di Pediatria, il servizio di Radiologia e di Laboratorio Analisi, tutti sempre affollati. L’ospedale lavora ad alto livello medico scientifico, anche come Ospedale universitario e collabora con l’Università di Medicina di Milano per l’Ortopedia e la Traumatologia. La Pediatria è il reparto più vivace: i sorrisi si mescolano, a volte, alle lacrime per la gioia di vivere e ricominciare a correre e saltare. I posti letto sono 80 ma sono insufficienti per coprire il fabbisogno dei circa 2.000 bambini ricoverati nel corso dell’anno. È presente all’interno una piccola scuola per l’insegnamento ai bambini ricoverati per lungo tempo, ad esempio per riabilitazione dopo la poliomielite, con una maestra che li aiuta nel processo di apprendimento. La scuola accoglie circa 120 bambini all’anno. Con il sostegno di Fondazione Mediolanum Onlus è stata rinnovata l’aula e acquistato il materiale didattico ed educativo per la scuola.