Marco Berry Onlus Magic for Children

Referente
Marco Marchisio
Referente
Piero Abbruzzese
Referente
Davide Greco

La nostra mission è

Tutti i bambini del mondo dovrebbero avere per diritto il sorriso, eppure ci sono dei luoghi dove i bambini non sorridono.
L
a Marco Berry Onlus si prefigge, attraverso attività e progetti, di raccogliere fondi da destinare in aiuto di bambini, persone e popolazioni in difficoltà sia in Italia che nel mondo.
L’associazione si prefigge inoltre di reperire i fondi necessari per proporre proprie iniziative atte a migliorare la qualità della vita dei bambini, persone e popolazioni e di fornire supporto alle loro famiglie.

Attività svolte

    Nel Somaliland c'è una vera e propria emergenza umanitaria e sanitaria: circa 250 bambini ogni 1.000 muoiono nei primi cinque anni di vita, per malnutrizione, dissenteria, problemi respiratori. E fino al 2012 non esisteva nessun ospedale gratuito che potesse aiutare le famiglie della capitale Hargeisa.

    In collaborazione con il Governo e il Ministero della Sanità del Somaliland, l'Università di Torino, l'Ospedale Regina Margherita di Torino e Fondazione "Specchio dei Tempi" della Stampa, abbiamo avviato dal 2012 la costruzione del "Mohamed Aden Sheikh - Children Teaching Hospital". Si tratta di una struttura sanitaria di secondo livello, in grado di fornire cure mediche gratuite alla popolazione del Somaliland con età inferiore ai 14 anni. Seguendo i suggerimenti del defunto Dr. Mohamed Aden Sheikh, ex Ministro Somalo e patriota, imprigionato a lungo dal dittatore Siad Barre e poi consigliere comunale a Torino, l’Ospedale è stato costruito nella parte non belligerante della Somalia, costituitasi come repubblica secessionista venti anni fa col nome di Somaliland.

    Nel 2012 abbiamo dato avvio alla campagna di raccolta "Il tuo mattone per l'Ospedale di Hargeisa".

    Il 29 gennaio del 2012 è stata posata la prima pietra dell'Ospedale.

Risultati raggiunti

    Il 26 gennaio 2013, a nemmeno un anno di distanza dall'inizio dei lavori, sono stati inaugurati i primi 800mq dell'Ospedale con immediato avvio dell'attività clinica. Aprile 2013: inizia l'attività di Teaching: lo staff internazionale istruisce quello locale. Giugno 2013: in accordo con il progetto originario, la struttura viene viene ampliata di altri 800mq., per un totale di 1.600mq. Nello stesso periodo viene aperta la degenza 24 ore su 24. Dal 2013 la struttura ospedaliera si compone di: - 3 padiglioni pediatrici - laboratorio di analisi - farmacia - stanza per l’ecografo - reparto con 34 letti (2 posti in isolamento) - cucina e mensa - magazzino - uffici - aula per il teaching - servizi per il personale - reception - area giochi.

    Dal 2013 l’Ospedale cura bambini con malattie mediche con risultati simili a quelli degli ospedali europei. Sono stati visitati più di 40.000 bambini e ne sono stati ricoverati più di 3.000. Anche in assenza di apparecchiature sofisticate, utilizza criteri e linee guida adatti ad ottimizzare i risultati.

    L'attività clinica si articola su due livelli: • Attività ambulatoriale: il pediatra presente in ciascuno dei tre ambulatori visita il bambino e, a seconda della gravità della malattia, lo inserisce nel gruppo dei pazienti “esterni” ma pur sempre in carico all'ospedale (pazienti ambulatoriali) e programma periodici controlli, oppure lo trasferisce in degenza; • Attività di degenza: una volta a regime ci saranno 34 letti dedicati ai bambini in condizioni cliniche gravi e/o tali da richiedere cure ed assistenza continuativa in ambiente protetto. I posti letto già operativi, dal giugno del 2013, sono 10. Patologie Curate Segni di infezione (dolore, temperature alta ≥ 38.5°C, ecc.), Meningite, Bronchiolite, Pertosse, Gastroenterite, Morbillo, Febbre tifoide, Tetano, Polmonite, Disturbi cardiaci congeniti, Asma, Difterite, Malaria, Tubercolosi, Setticemia, Anemia falciforme, HIV sospetta o confermata, Avvelenamento. Il teaching Attraverso una convenzione con l'Università di Torino, lo Staff Internazionale si dedica anche all’insegnamento e alla formazione del personale locale, di studenti e di neo-laureati. Grazie al teaching nel solo 2013 sono stati formati: - 4 medici - 1 farmacista - 2 tecnici di laboratorio - 14 infermieri La struttura clinica è diretta da pediatri provenienti da Università italiane, in particolare da quella di Torino, che lavorano in collaborazione con i medici locali, per lo più provenienti dall’Università di Hargeisa.